Le associazioni CODICIAMBIENTE e CODICI – CENTRO PER I DIRITTI DEL CITTADINO plaudono a quanto deciso nell’ordinanza contingibile ed urgenza del Commissario dr. Salvatore Caccamo che prevede un rapido cambiamento di rotta nella raccolta differenziata dei rifiuti a Castelvetrano.

E’ noto invero che sulla base della normativa nazionale, regionale e comunitaria la raccolta differenziata dovrebbe raggiungere il 65% stante che il sistema delle discariche, peraltro sature, è oramai superato.

Tale obiettivo, secondo il testo unico ambientale, doveva essere conseguito entro il 31/12/2012 ed esso in Sicilia è ancora molto distante.

Avendo attivato il Commissario l’Ufficio Tecnico Comunale per sollecitare l’operatore Dust per effettuare una corretta raccolta differenziata e la Polizia Municipale per i controlli di prevenzione e repressione delle violazioni commesse nella fase dei conferimenti, vi è finalmente una svolta seria per dare un volto nuovo alla città.

Le scriventi Associazioni daranno il loro fattivo contributo, tra l’altro, per sensibilizzare i cittadini, nelle varie aggregazioni sociali, a spiegare, in tutti i dettagli, come dev’essere fatta la raccolta differenziata, auspicando che il Comune faccia la propria parte pubblicizzandola in maniera adeguata anche con materiale informativo.

Auspica inoltre che il Comune e/o l’operatore predispongano quanto necessario per consentire ai cittadini di potere assolvere l’obbligo nel migliore dei modi risparmiando anche sulla Tari.

Le Associazioni chiederanno un incontro con i Commissari per poter dare il loro contributo al fine di arrivare al più presto all’agognata percentuale di raccolta differenziata e ad una diminuzione della Tari.

Il presidente – avv. Giovanni Crimi