Nella meravigliosa corte signorile dell’antica dimora che fu prima dei Giglio e poi dei Quidera, una delle più ragguardevoli famiglie castelvetranesi tra XVII e XIX secolo – palazzo di chiara impronta barocca con bei balconi sostenuti da artistiche mensole e con splendidi portali finemente intagliati, prospiciente la via Garibaldi – il Centro Studi sugli Usi, Costumi e Tradizioni Medievali “G. Bottone” (Comitato organizzatore del Corteo Storico di Santa Rita) allestirà, durante le prossime festività natalizie, un suggestivo Presepe vivente.

L’iniziativa, coordinata dalla Pro Loco Selinunte, col patrocinio gratuito del Comune di Castelvetrano Selinunte, intende da una parte concorrere ad animare la città in occasione di una ricorrenza particolarmente sentita come quella del Natale; dall’altra vuole contribuire al recupero della memoria storica castelvetranese, offrendo ai cittadini la possibilità di ammirare una splendida opera d’arte caduta, purtroppo, nell’oblio.

Il Centro Studi ringrazia, pertanto, i proprietari dell’immobile che hanno dato la loro generosa disponibilità per l’utilizzo del sito e quanti, già a partire da questi giorni, si sono prodigati per assicurare le attività necessarie per renderlo idoneo all’evento che si vuole rappresentare.

Nei prossimi giorni saranno resi noti i giorni e gli orari in cui sarà possibile visitare il Presepe, un appuntamento a cui non solo i cittadini di Castelvetrano ma anche quelli dei centri vicini e della Sicilia sono cordialmente invitati.

Il presidente
Prof. Francesco Saverio Calcara