In seguito al recente decreto dell’Assessorato Regionale sulle “Disposizioni relative all’attività di panificazione” si è svolta ieri sera presso la sede della CNA di Castelvetrano una riunione dei panificatori di Castelvetrano.

Nel rispetto della nuova legge che regolamenta le chiusure nei giorni festivi le saracinesche di tutti i panifici di Castelvetrano rimarranno chiuse a partire dalla prossima domenica 26 novembre. La nuova legge regionale prevede anche che in caso di doppie festività consecutive, i panificatori saranno chiamati a scegliere, con il sistema della turnazione, il giorno in cui panificare.

La Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa ha quindi informato le amministrazioni locali e le Forze dell’ordine a cui spetta il compito di vigilare e reprimere eventuali casi di abusivismo.

Il decreto della Regione Siciliana è finalizzato a disciplinare la vendita, gli orari e i requisiti professionali, inerenti l’attività di panificazione, prevedendo, altresì, dei limiti alla stessa attività al fine di garantire il riposo, la salute e i diritti dei lavoratori, individuando il regime di chiusura domenicale e festiva e un regime di turnazione in caso di più festività consecutive.

Chiunque panifichi e/o venda pane in violazione della normativa comunitaria, nazionale o regionale è soggetto al sequestro della merce, oltre alla sanzione amministrativa prevista per l’esercizio abusivo dell’attività che può arrivare fino a euro 9.000 in caso di accertamento di recidiva.

Nei supermercati aperti la domenica, potrà essere venduto soltanto il pane denominato con la dicitura “pane scongelato”.