Collegiata-dei-Santi-Pietro-e-Paolo

Il Comune di Castelvetrano è uno degli 55 enti locali italiani ammessi al livello di alta priorità del progetto Valore Paese-DIMORE, indetto dall’Agenzia del Demanio in partnerariato e con la partecipazione ed il coinvolgimento di altre entità istituzionali (tra cui il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, il Ministero per la Coesione Territoriale ed il Ministero dello Sviluppo Economico).

Un apposito Comitato Tecnico ha infatti provveduto a selezionare soltanto 111 proposte il cui iter è stato ritenuto completo e valido, ripartendole in tre fasce di priorità (alta, medio e bassa) sulla base delle quali avviare la programmazione dell’attività di promozione e valorizzazione dei beni riconducibili a tipologie architettoniche di pregio. Tra queste eccellenze italiane rientrerà l’immobile denominato “Collegiata dei S.S. Pietro e Paolo” che si trova nella Piazza Carlo d’Aragona e Tagliavia.

L’obiettivo del progetto è quello di recuperare e/o valorizzare il patrimonio pubblico dismesso che abbia valenza storico-artistica e paesaggistica: fortezze, castelli, palazzi, ville, fari, caserme, conventi, ecc. Tutto questo verrà realizzato mettendo a punto un programma imprenditoriale per la realizzazione di un network di strutture ricettive rispondenti a precisi standard di qualità che, accanto ai tradizionali servizi alberghieri, presuppone l’offerta di veri e propri servizi culturali, sotto un unico brand riconoscibile, simbolo di tutela, sviluppo, qualità e affidabilità.

La rete intende promuovere la ricchezza della diversità culturale, creare connessioni tra luoghi di pregio e servizi ricettivi-culturali, declinata in funzione delle specificità locali e inquadrata in un sistema comune di tutela, sviluppo e condivisione.

Sul link http://en.calameo.com/read/00258183654da9f268385 è possibile visionare la galleria delle immagini dei suddetti 55 immobili che sono stati ammessi al primo livello di priorità, in quanto presentano elementi di notevole interesse quali attrattori turistico-culturali caratterizzanti il contesto territoriale di riferimento, sono inseriti in ambiti di particolare pregio storico-artistico e paesaggistico e risultano, pertanto, altamente competitivi per i settori del turismo e della cultura.