Tra le migliaia di segnalazioni riguardanti l’emergenza rifiuti nel territorio di Castelvetrano, oggi siamo a documentarne una davvero sconcertante.

Mentre gran parte dei cittadini cercano con molte difficoltà di seguire le linee guida per un corretto servizio di raccolta differenziata, c’è chi ancora preferisce alimentare alcune discariche a cielo aperto disseminate in giro, molte delle quali vicino ai cassonetti capovolti, pronti per la rimozione.

Ed è proprio vicino uno di questi cassonetti che due persone mentre faceva jogging, hanno notato la presenza di una testa di ovino tra i sacchetti di rifiuti in strada. Uno “spettacolo” sconcertante per tutti quelli che passano da Via Rosmini, poco distante dalla scuola media statale “E.Medi”. Il fatto è stato già segnalato alla Polizia Municipale.

Non è la prima volta che ci viene segnalata la presenza di animali senza vita tra i rifiuti urbani. La legge vieta l’abbandono o lo scarico di animali nel cassonetto dei rifiuti, dal momento che potrebbe diventare causa del diffondersi di malattie. La violazione di tali disposizioni è punita con l’applicazione di sanzioni amministrative molto salate.