Si sono concluse Sabato 18 Aprile le operazioni di sanificazione della città. Iniziate il 20 marzo, hanno visto coinvolte oltre 400 tra strade e piazze, a Castelvetrano, Marinella e Triscina.

Le operazioni sono state effettuate con due macchine: una lava-strada e una lava-cassonetti con getto d’acqua calda. Le zone sono state trattate secondo le regole del settore in materia di sanificazione, con adeguato prodotto igienizzante e atossico, secondo le linee guida pubblicate nel documento del Consiglio SNPA – ISPRA “Indicazioni tecniche relativamente agli aspetti ambientali della pulizia degli ambienti esterni e dell’utilizzo di disinfettanti nel quadro dell’emergenza Covid-19 e sue evoluzioni”- su indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità.

In questo documento viene confermata, in tema di lavaggio delle strade, l’opportunità di procedere alla ordinaria pulizia delle strade con saponi/detergenti convenzionali, assicurando tuttavia di evitare la produzione di polveri e aerosol. Ma viene anche ribadito che “ad oggi, non vi sono evidenze a supporto dell’efficacia della sanificazione delle strade e pavimentazioni esterne con prodotti chimici disinfettanti o igienizzanti” e che “le superfici esterne – quali strade, piazze, prati – non devono essere ripetutamente cosparse con disinfettanti poiché ciò potrebbe comportare inquinamento ambientale e dovrebbe essere evitato.”

Si precisa infine che, a prescindere dall’Ordinanza contingibile e urgente n°6 del 19.03.2020 della Regione Sicilia, in cui viene fatto “obbligo ai Comuni, qualora non ancora disposto, di provvedere alla sanificazione delle strade dei centri abitati, degli edifici adibiti a uffici pubblici e degli edifici scolastici.”, quest’ Amministrazione aveva già deciso di procedere alla sanificazione di strade e piazze per completare con maggiore efficacia il percorso di pulizia e decoro intrapreso.