Come ogni anno, il Festival di Sanremo ha un appuntamento fisso con gli italiani e quest’anno nonostante la pandemia, le critiche ed infine la mancanza del famoso pubblico, il palco si è acceso dei suoi colori e la musica italiana ha preso ancora una volta vita. Ieri sera infatti in prima visione ed in una versione un pò inusuale il palco dell’Ariston ha iniziato il suo spettacolo, e come ogni anno la nostra redazione è ben lieta di far apprendere quali di questi straordinari artisti abbia radici ancorate nel nostro paese. Lui è Dario Mangiaracina classe 1985, nato a Palermo e un talento che riserva parecchie sorprese, figlio e nipote d’arte ha respirato la musica sin da piccolo. Suo nonno era Francesco Mangiaracina, direttore della banda di Castelvetrano (che ancora oggi porta il suo nome), mentre il padre Aido Mangiaracina, era bassista di talento conosciuto per aver fondato la band Asteroidi insieme al fratello Nicola. Gli Asteroidi, per chi non lo sapesse, sono stati scelti durante la loro carriera come supporter dei Pooh durante alcuni concerti.

Dario, è oggi un affermato musicista polistrumentista ma anche un medico, e insieme alla poliedrica Veronica Lucchesi (voce del gruppo) hanno dato vita al singolare progetto “La rappresentante di lista”, nato nel 2011 pare dopo essersi conosciuti proprio durante l’allestimento di uno spettacolo teatrale. Nel 2014 il loro primo album “(Per la) Via di casa”, prodotto dal chitarrista e produttore musicale palermitano Roberto Cammarata, il secondo album “Bu Bu Sad” è stato invece pubblicato nel 2015. Nel 2018 esce il terzo album  “Go Go Diva”, che consacra la band come una delle realtà più trasversali e interessanti del panorama musicale contemporaneo in Italia.

Lo scorso anno “La Rappresentante di Lista” ha calcato le scene dell’Ariston accompagnando il rapper Rancore, in gara al Festival, e il pianista Dardust durante la terza serata dedicata ai duetti. Quest’anno, “La rappresentante di lista” si è aggiudicata un posto tra i Big di Sanremo partecipando al Festival 2021 con il brano “Amare”, una grande attesa per la loro performance. Amare porta la firma degli stessi Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina ed è prodotto da Dardust e Roberto Cammarata.

Attualmente il gruppo è formato da: Veronica Lucchesi – voce; Dario Mangiaracina – chitarra, basso, synth, sassofono, fisarmonica, voce; Enrico Lupi – tastiera, synth, tromba; Marta Cannuscio – batteria elettronica, cori; Erika Lucchesi – chitarra, sassofono, percussioni, cori; Roberto Calabrese – batteria

Il talento di chi crede nei propri sogni va oltre i sacrifici e quando la nostra terra si distingue con artisti di questo calibro, noi non possiamo che esserne orgogliosi.