giacalone catania

Nella giornata odierna gli assessori al Turismo e Cultura, dr.ssa Angela Giacalone, ed alla Solidarietà Sociale, Dr.ssa Francesca Catania, hanno rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico assessoriale al Sindaco della città, Avv. Felice Errante.

Nella lettera della dr.ssa Giacalone si legge:

Caro Felice, sono consapevole che la politica necessita il rispetto di determinate regole, che io stessa ho condiviso nel momento in cui da tecnico, accettai di ricoprire detto prestigioso incarico. Le mutate condizioni politiche di alcuni movimenti e partiti che hanno sostenuto la tua vittoriosa campagna elettorale, fanno si che la cosiddetta stagione dei tecnici, debba volgere al termine, per consentire il necessario ricambio politico con la valorizzazione di altri uomini e donne che, all’interno dei partiti, si sono spesi per garantire la tua elezione.

Nel ringraziarti per la preziosa opportunità di crescita umana e professionale che hai voluto concedermi, lascio il mio incarico con diverse certezze che mi accompagneranno nei prossimi anni; ho lavorato con un Sindaco onesto e capace, che mette passione ed impegno in tutto quello che fa; sono stata circondata da un ambiente umano che mi ha consentito di portare avanti il mio lavoro con serietà e dedizione ottenendo risultati concreti ed impensabili in un momento così difficile del nostro paese Italia, lavorando sempre a contatto con i cittadini ascoltandone i problemi e proponendo soluzioni.

Per l’onesta intellettuale che mi contraddistingue e qualora risultasse utile voglio garantirti la mia collaborazione professionale per continuare quel rinnovamento che questa amministrazione ha avviato in questi mesi, unica strada per la crescita di una città e delle sue attività imprenditoriali.

Nella missiva della dr.ssa Catania si legge:

Quando da tecnico accettai la designazione che il Movimento Città Nuova volle conferirmi, lo accolsi con entusiasmo, forte della responsabilità che mi veniva affidata, ma consapevole che la squadra con la quale avrei collaborato sarebbe stata un prezioso stimolo, resta negli occhi e nel cuore la soddisfazione di aver aiutato centinaia di nostri concittadini e di aver contribuito a far intraprendere un percorso di crescita e di solidarietà alla comunità che, forse mai come in questi mesi, si è prodigata per regalare qualche momento di serenità ai più sfortunati.

Questa esperienza non va dispersa, anzi, mi auguro che chi proseguirà il mio lavoro vorrà fare tesoro della disponibilità e delle iniziative già consolidate per potenziarle e per far si che la “macchina della solidarietà” resti sempre accesa e pronta a raccogliere nuove sfide. Una cosa però voglio precisarla, caro Sindaco, le mie odierne dimissioni non sono e non saranno il preludio di un disimpegno della mia persona, anzi, individuati i modi e le procedure che ci consentiranno di operare, le assicuro sin d’ora che la mia esperienza e la mia voglia di spendermi per gli altri saranno sempre a sua disposizione. La politica, che prevede il rispetto di determinate regole, che io stessa ho condiviso nel momento in cui da tecnico, accettai di ricoprire l’incarico, richiede il mio passo indietro per garantire la giusta visibilità ad altri che si sono spesi in una entusiasmante e vittoriosa campagna elettorale.

Nel ringraziarla per la indimenticabile esperienza che ha voluto concedermi, le rinnovo la mia stima per la sua persona e per l’azione amministrativa che sta portando avanti all’insegna dell’impegno e del rispetto di quei valori, per me imprescindibili, che lei incarna egregiamente e che sono sicura le consentiranno di raggiungere nuovi e prestigiosi traguardi sia politici che professionali

Il Sindaco nell’accettare la decisione delle due professioniste ha affermato:

Voglio pubblicamente ringraziare Francesca Catania ed Angela Giacalone per la grande professionalità e la grande disponibilità manifestata nel periodo in cui hanno svolto l’incarico. Alle loro indiscutibili competenze hanno abbinato un’incredibile dedizione che ha fatto si che con loro si creasse un rapporto fiduciario e di stima, che sono sicuro proseguirà nel tempo, e sono altresì certo che non mancheranno le opportunità per poter collaborare e contribuire alla crescita del nostro territorio. Mi preme precisare che ad oggi non ci sono le condizioni per un rimpasto politico di giunta, anche alla luce delle ultime novità regionali e nazionali, ma una semplice sostituzione dei due assessori dimissionari. Ogni valutazione politica che ridisegni il quadro delle alleanze cittadine sarà oggetto di successiva valutazione una volta definitosi il quadro politico