Musica, qualche tocco di birra e poi anche… qualche prova di prestazione di macchine e motori. Cosa succede durante la notte in piazza Francesco II? La zona è quella vicino via Adua, una traversa di via Pietro Luna, la zona centrale di Castelvetrano, dove c’è il Liceo pedagogico. Quasi ogni sera quello spiazzale è ritrovo di ragazzi: c’è chi arriva con la macchina, chi col motore, chi anche a piedi. Compagnie di amici che si ritrovano. Sin qui nulla di strano. Tranne poi che, non curanti della tarda ora e finanche notte, fanno baldoria, cantano. Insomma, si divertono come se fossero in aperta campagna.

A CastelvetranoSelinunte.it la segnalazione opportunamente documentata di cosa succede in quella piazza è arrivata da una persona residente della zona. «La notte è impossibile dormire – spiega – e, spesso, siamo costretti a mettere i tappi nelle orecchie». I giovani che si ritrovano non conoscono orari. Ma, soprattutto, non rispettano il fatto che lì attorno c’è gente che durante la notte dorme. «Nulla in contrario se i giovani si ritrovano e stanno insieme – spiega ancora la persona residente – ma perché non devono preoccuparsi di chi lì ci vive?». L’appello può essere una buona occasione, per chi frequenta la piazza, di comportarsi, d’ora in poi, in maniera diversa?