Voglimi SELINUNTE

Nei giorni scorsi molti cittadini, rappresentanti politici, commentatori auto-istituzionalizzati o improvvisati si sono premurati nel fare sentire la propria voce approvando i contenuti della manifestazione o criticandone motivazioni e partecipanti. Tra quelli negativi i più banali dichiarano la loro avversione al Corteo ed agli organizzatori perchè ancora una volta si sospettano strumentalizzazioni elettorali o si stroncano le buone intenzioni dei manifestanti, perchè tra loro sfilerebbero rappresentanti delle passate amministrazioni, colpevoli dei disastri castelvetranesi.

Tra quelli positivi l’auspicio di molti che i messaggi lanciati per richiamare alla partecipazione siano frutto di un modo diverso di interpretare il ruolo della cittadinanza attiva. Una cittadinanza che finalmente partecipa numerosa alle azioni volte a richiamare l’attenzione delle istituzioni nazionali e regionali sul grave stato di disagio di Castelvetrano per quanto attiene i servizi pubblici essenziali e soprattutto a chiedere il ripristino di un normale stato di vivibilità dell’intero contesto urbano.
L’assunto è che il cambiamento, oltre a desiderarlo, bisogna saperlo chiedere ed è necessario attuarlo grazie alla partecipazione di tutte le forze sociali chiamate all’appello: cittadini, istituzioni, partiti, associazioni, sindacati, volontari, studenti, commercianti, artigiani, occupati e disoccupati, tutti insieme per un interesse comune: la rinascita di Castelvetrano.


Il nostro Comitato propone questo messaggio accorato a tutta la collettività: ancora una volta, basta con le contrapposizioni partitiche, sociali, ideologiche. Che la manifestazione del 15 gennaio sia di tutti i castelvetranesi, per imprimere tutti dei punti fermi: cambiare il contesto trasformando la speculazione in impegno sociale, l’asfittica contrapposizione in civile confronto di idee, i tentativi di accaparramento di consensi elettorali in progetti di sviluppo a vantaggio di tutta Castelvetrano.
Il Corteo avrà il seguente svolgimento:
Alle 10:00 inizio del raduno dei partecipanti all’altezza del Calvario in Viale Roma;
Alle 11:00 avvio del Corteo da Viale Roma per raggiungere l’Ospedale intorno alle 12:30, attraversando il Corso Vittorio Emanuele, il Sistema delle Piazze, la Via Pantaleo, la Via Marinella.
Per gli studenti dell’Istituto Alberghiero, dell’Istituto Pedagogico e del Liceo Classico il punto di raduno è nel Sistema delle Piazze, dove attenderanno l’arrivo del Corteo per aggregarsi a tutti gli altri partecipanti.
La prevista mostra fotografica sul terremoto del 1968 nella Valle del Belìce non avrà luogo per problemi legati alla indisponibilità di spazi all’interno dell’Ospedale.
Partecipare è un diritto; non partecipare è una rinuncia.

Il Comitato Orgoglio Castelvetranese