wpid-felice-errante-ira.jpg

Prende sempre più consistenza la possibilità che il sindaco Felice Errante nomini una giunta tecnica.

In queste ore a Castelvetrano, si consumano gli ultimi istanti della crisi comunale scaturita dopo l’azzeramento della Giunta decisa da Felice Errante 10 giorni fa.

I tempi per le decisioni si sono allungati. Segno che la crisi politica di Palazzo Pignatelli non era cosi facile da risolvere ,cosi come prospettato dallo stesso primo cittadino. Riunioni, telefonate e anche nottate stanno interessando tutti i gruppi che intendono far parte della nuova Giunta. Errante, entro oggi vuole i nomi degli assessori scelti dai partiti alleati. Errante , dopo avere registrato varie “coliche” all’interno dei gruppi alleati, pare che abbia deciso di andare su una compagine tecnica, lasciando fuori “nomi” storici della politica castelvetranese.

A questo punto il condizionale è d’obbligo. Ma i comunicati di UDC e Castelvetrano Futura che si sono aggiunti al comunicato dell’area di Giovanni Lo Sciuto fanno pensare che Errante, andrà verso una giunta tecnica e di “facce” nuove”. Ad horas le uniche certezze di Errante sono relative all’ uscita dalla coalizione del PD e dei “pompeani” e la rinnovata disponibilità degli alleati. Non è poco. PD ,ed ex UDC area Pompeo,non intendono far parte della maggioranza dove ci sono i “losciutiani” e comunque diversa da quella del famoso “tavolo” del 2012.”

di Filippo Siragusa
per GdS