La sera del 29 dicembre alcuni ladri si sono introdotti nel laboratorio artistico di Ute Pyka e Umberto Leone sito in via Bresciana 11 e hanno asportato sette sculture di valore e alcune attrezzature per la lavorazione del legno per un valore complessivo di circa trentamila euro non coperto da assicurazione.

I carabinieri stanno indagando e si pensa a un furto su commissione. Così ha dichiarato Umberto Leone: “E’ un brutto colpo da assorbire. Oltre al furto delle attrezzature, senza le quali non possiamo eseguire fasi importanti di lavorazione, la tristezza è che cinque delle sculture rubate facevano parte dell’installazione “I Mandorli della Signora Varvaro” eseguita in collaborazione con la scrittrice Carola Susani e l’attrice regista Emma Dante.

Le altre due facevano parte di un lavoro sul Mediterraneo che nel 2001 ci aveva commissionato Ludovico Corrao per l’inaugurazione della sede di Tunisi della Fondazione Orestiadi. Ho molta fiducia nelle forze dell’ordine e sono sicuro che non sarà difficile per chi indaga scovare presto i colpevoli.”