carabinieri castelvetrano

Era da poco trascorsa l’una, quando nella notte tra domenica e lunedì, il proprietario di un chiosco che vende panini e bevande in piazza Diodoro Siculo a Castelvetrano ha allertato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, poiché aveva appena subito un furto.

Nel transitare presso il suo furgone adibito a chiosco, chiuso un paio di ore prima, l’uomo aveva infatti notato la forzatura dello sportello posteriore e della cerniera del lucchetto e aveva visto una Renault Clio, con dei giovani a bordo, allontanarsi dal parcheggio adiacente al baracchino. Dopo averli seguiti, è riuscito ad avvicinarli in via Salemi, dove è sopraggiunta una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, che ha proceduto al controllo dell’auto.

A bordo della Clio c’erano i rumeni DRAGOMIR Florin, 24 anni, PANAIT George, 23 anni, e OGARGUTA Costel, di 20 anni. Sottoposti a perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di merce varia, tra cui diversi chili di salame, una decina di chili di wurstel, una dozzina di bottiglie di birra ed una confezione di salmone, tutti asportati poco prima dal chioschetto. La merce è stata immediatamente restituita al proprietario e i tre sono stati accompagnati in caserma, dove sono stati dichiarati in arresto per furto aggravato in concorso.

arrestati castelvetrano

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i giovani rumeni sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Questa si è tenuta nella tarda mattinata di martedì (20.05.2014) presso il Tribunale di Marsala, dove il GIP ha convalidato l’arresto ed ha proceduto al giudizio con rito direttissimo, al termine del quale i tre imputati sono stati condannati alla pena di mesi quattro di reclusione e € 200 di multa, pena sospesa.

Il danno procurato dai tre malviventi sia per la merce rubata che per il danneggiamento del furgone ammonta a diverse centinaia di euro.

COMUNICATO STAMPA CC. CASTELVETRANO 21.05.2014