Si sono registrati alcuni momenti di tensione davanti il cimitero comunale di Castelvetrano, che da stamattina ha riaperto i cancelli dopo l’ordinanza firmata dal sindaco Enzo Alfano. Nonostante l’ingresso era autorizzato a un massimo di 50 persone che si erano prenotati presso gli Uffici comunali, stamattina alcuni cittadini hanno tentato di entrare dal cancello principale. Sono intervenuti Polizia Municipale, Carabinieri e Polizia di Stato.

La situazione ben presto è tornata alla normalità e ora l’ingresso è regolato sia dalla Polizia Municipale che dagli operatori del Comitato locale della Croce Rossa Italiana, per evitare assembramenti davanti il cancello. Alcuni cittadini hanno lamentato che ieri il numero telefonico per le prenotazioni messo a disposizione dal Comune risultava fuori uso. Il dirigente della Polizia Municipale, Marcello Caradonna ha chiarito, invece, «che non c’è stato nessun disservizio. Il numero telefonico risultava continuamente occupato in quanto vi erano troppe chiamate in arrivo».

Ulteriori lamentele si sono registrate stamattina. Chi ha avuto la possibilità di entrare nel cimitero comunale, ha trovato il verde non curato: erbacce alte e mancata pulizia. Per alcuni cittadini la misura restrittiva della prenotazione telefonica è sembrata eccessiva.

CLICCA QUI per le info su come prenotare