Essepiauto

Presentata oggi MOZIONE DI INDIRIZZO per rendere il Comune di Castelvetrano Comune PLASTIC FREE. L’attenzione alle questioni ambientali, tra cui la eliminazione della plastica non biodegradabile, era presente nel nostro programma elettorale, elaborato con tutto il gruppo UNITI X Castelvetrano, che porteremo avanti con impegno ed attenzione.

Ad oggi non sappiamo quando la mozione potrà essere discussa e, si spera, approvata in Consiglio visto che ancora non è stato istituito l’Ufficio di Presidenza che svolge tutti i servizi a supporto del funzionamento e dell’attività demandata all’organo di rappresentanza della Città.
Di tale ingiustificato stallo del Consiglio comunale abbiamo sollecitato il Sindaco.

TESTO MOZIONE CASTELVETRANO COMUNE PLASTIC FREE:
“I sottoscritti Consiglieri comunali, aderenti al Gruppo Consiliare Partito Democratico, ai sensi dell’art. 57 Regolamento C.C., presentano la mozione in oggetto, di seguito illustrata:
Premesso che le pubbliche amministrazioni, in base alla normativa di cui all’art.179 del D.Lgs. 152/06 e successive modifiche, devono perseguire iniziative dirette a favorire prioritariamente la prevenzione e la riduzione della produzione e della nocività dei rifiuti, ed hanno inoltre l’obbligo di mettere in atto ogni azione idonea non solo a ridurre la quantità di rifiuti ma anche valorizzare lo studio e le buone pratiche per favorire il massimo recupero di energie e di risorse;
Considerato che l’utilizzo di prodotti in plastica non biodegradabili ha un prezzo altissimo in termini di compromissione dell’ambiente. Negli ultimi decenni la plastica ha avuto un impatto tale da mettere a repentaglio un ecosistema sviluppatosi nel corso dei millenni, compromettendo la vita negli oceani, nei mari, nelle montagne e, in generale, in tutto il nostro ecosistema;
Considerto che il 16.01.2018 la Commissione Europea ha adottato la Strategia europea per la plastica al fine di rendere riciclabili tutti gli imballaggi di plastica nell’UE entro il 2030 e ed affrontare la questione delle microplastiche e frenare il consumo di plastica monouso non biodegradabile, quale proficuo intervento atto a contribuire alla salvaguardia del territorio nella sua interezza;
Considerato che il 27/03/2019 la plenaria del Parlamento Europeo ha approvato definitivamente il divieto nell’UE di utilizzare gli oggetti in plastica monouso come i piatti, le posate, le cannucce, i bastoncini per palloncini e i cottonfioc, altamente inquinanti, a partire dal 2021, stabilendo anche un obiettivo di raccolta del 90% per le bottiglie di plastica entro il 2029 e che entro il 2025 il 25% delle bottiglie di plastica dovrà essere composto da materiali riciclati, quota che salirà al 30% entro il 2030;
Considerato che ogni anno la popolazione europea genera circa 25 milioni di tonnellate di rifiuti in plastica, ma meno del 30% è raccolta per essere riciclata, mentre la restante parte viene smaltita in discarica (31%) o incenerita (39%);
Considerato che i settori più importanti e significativi sui quali intervenire sono quello della ristorazione scolastica sia per i quantitativi di plastica consumati che per le potenzialità formative ed educative dei nostri studenti e giovani generazioni nonchè quello della vendita di plastica presso ogni attività di somministrazione degli alimenti ed esercenti per i generi alimentari del territorio del nostro comune;
Considerato che il Partito Democratico ha da sempre portato avanti una politica volta alla massimizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti, alla riduzione della produzione complessiva di rifiuti ed alla promozione di una cultura ambientale diffusa;
Tanto premesso e considerato, i sottoscritti Consiglieri comunali
PROPONGONO
di approvare la presente Mozione, quale atto di promozione ed indirizzo verso l’Amministrazione Comunale al fine di:
• Avviare una serie di iniziative volte a reandere il Comune di Castelvetrano Comune Plastic Free, ed in particolare, almeno per il corrente anno 2019:
– sensibilizzare i titolari di attività di somministrazione degli alimenti (bar, ristoranti, pizzerie, etc…) e gli esercenti per i generi alimentari (supermercati, salumerie, etc…), in particolare nella borgate di mare di Triscina e Marinella (atteso l’inizio della stagione estiva), a vendere, utilizzare e fornire ai clienti sacchetti in plastica o posate, piatti, bicchiari, cannucce, mescolatori di bevande monouso che siano BIODEGRADABILI;
– sensibilizzare i cittadini residenti e non nel territorio comunale all’utilizzo esclusivamente di contenitori e altri utensili monouso biodegradabili e/o sacchetti per la spesa monouso biodegradabili ovvero borse riutilizzabili a rete, stoffa, tessuto o altro materiale idoneo per legge;
• Assumere, con opportuna urgenza per i successivi anni, le misure volte, per quanto di competenza dell’Amministrazione comunale, alla riduzione al minimo dell’utilizzo di qualsiasi prodotto monouso in plastica non biodegradabile fino al raggiungimento della completa loro eliminazione.
Si chiede l’iscrizione della presente mozione al prossimo C.C. e si resta in attesa di risposta.
Con osservanza.
Gruppo Consiliare PARTITO DEMOCRATICO”