Zorro

Zorro

Ho troppo spesso sentito dire che gli animali non hanno un’anima, io sono convinta che chi lo pensa non ha mai guardato davvero un animale negli occhi, li paragono ad eterni bambini ma con un’intelligenza che supera l’uomo per dignità, coraggio, rispetto e amore; più li guardo più amo il loro mondo, in cui non esiste l’odio.

Grazie a queste creature di Dio l’uomo ha conosciuto la Pet Therapy riuscendo a rendersi conto di quanto loro possano essere la medicina per tanti mali. La Pet therapy è una realtà che prevede infatti degli interventi educativi o riabilitativi che spesso non sono la soluzione di un problema ma sicuramente una realtà che gestita da professionisti insieme a animali educati a questo, è considerata una vera e propria co-terapia.

Il sostegno psicologico a disabili, detenuti, anziani e bambini è l’obiettivo primario per migliorare la qualità della vita creando un legame affettivo con l’animale il quale riesce a liberare emozioni e creare stimoli positivi.

Il nostro paese da circa un anno ha questa meravigliosa realtà, la cooperativa TALENTI ONLUS di cui presidente Vincenzo Pugliese, ha lanciato nel 2013 il progetto “qua la zampa”, a Torretta presso la sede dell’associazione OASI e da novembre 2014 questa iniziativa è partita a Castelvetrano presso la Parrocchia Santa Lucia.

pet therapy castelvetrano

Nel 2013 anche l’ASP ha collaborato nel progetto come supervisore e inizialmente una parte del 5 per mille ha aiutato i volontari a portatre avanti questa realtà, anche se purtroppo si tratta di un progetto che non riceve fondi.

Zorro che ho conosciuto personalmente, Fulmine, Nerino, Piera, sono il cuore di questo progetto: loro regalano felicità, sono rispettivamente due cani, un porcellino d’india, un pappagallo ma con loro anche dei conigli, delle tartarughe, creature dunque che con l’ausilio di gente professionista potranno davvero aiutare chiunque avesse problemi comportamentali o relazionali più o meno complessi.

Questi animali che durante le sedute vengono tenuti nelle sedi dell’ OASI di Torretta, Santa Lucia a Castelvetrano e la comunità “Il Pellicano” di Santa Ninfa, di notte fanno compagnia ai detenuti del carcere di Castelvetrano che li accudiscono ricevendo in cambio tanto amore.

Tra i volontari del progetto: Giusy Sciara (Veterinario), Filippa Bono (Psicologa), Rossella Bivona (Operatrice pet therapy), MariaFrancesca Triolo (Educatrice),e ancora Tiziana Vivona, Virgina Di Simone, Francesca Cancemi, Angela Gisone, Giovanna Napoli, persone con una sensibilità tanto spiccata da vedere al di là dei luoghi comuni.

Fulmine

Fulmine

I percorsi nuovi in un paese ancora non preparato suscitano sempre dubbi e perplessità ma la pet therapy è ad oggi riconosciuta e apprezzata in tutte le parti del mondo.

Gli stimoli che delle creature possono regalare ricevendo in cambio solo amore e cure è un passo verso un paese che cresce umanamente, a fronte spesso di un disagio costante quale il randagismo, proviamo quindi ad insegnare ai nostri figli la bontà di un mondo in cui gli animali sono maestri, perchè un bambino che cresce amando gli animali sarà sicuramente un adulto migliore.

PER INFORMAZIONI
Equipe Operativa Pet-Therapy
Dott.ssa Rosa Bivona – 340.6921394
Dott.ssa Filippa Bono – 389.1733521