mappa castelvetrano prgAncora una volta la Città di Castelvetrano viene paralizzata da dinamiche e logiche politiche di vecchio stampo che, in nome della legalità e della coerenza amministrativa, di fatto bloccano un intero territorio causando il ritardo sconsiderato circa l’esame dello schema di massima del Piano Regolatore Generale (P.R.G.), ritardandone l’approvazione definitiva.

È bene che i Cittadini sappiano che il P.R.G., da parecchi anni all’esame degli Organi tecnici del Comune e della 1^ Commissione Consiliare, dopo molteplici, forse troppe e spropositate, riunioni di Commissione, perviene ad un nulla di fatto non potendo il Consiglio Comunale esaminare tale schema di massima, perché nell’adunanza Consiliare del 13 aprile scorso, alcuni o buona parte dei Consiglieri Comunali, di maggioranza e di opposizione, hanno disertato l’aula impedendo al Consiglio di procedere all’esame del punto all’ordine del giorno.

A seguito di tale “pantomima”, così come definita dal PD, sarà un Commissario ad acta nominato dalla Regione a prendere in mano “la patata bollente”.

 

Ci si chiede, stante le numerose perplessità mosse dai Cittadini:

  • quali sono gli elementi seri, obiettivi e qualificati che hanno determinato, in alcuni dei Componenti della 1^ Commissione, la volontà di disertare l’aula?
  • Quali interessi particolari o “di bottega” non sono stati dichiarati?
  • Quali le cause di incompatibilità che hanno determinato, in alcuni Consiglieri, la relativa dichiarazione?
  • Quante somme sono state impiegate dal Comune di Castelvetrano, in questi anni, per tutte le attività della 1^ Commissione Consiliare e con quali possibili responsabilità per danno erariale?
  • Quali i conseguenti ritardi per la Città?

 

A questi interrogativi, certamente, non possiamo rispondere noi o i Cittadini, ma bene potrebbero fare tutti quei partiti che, in modo consociativo fino a poco tempo addietro, hanno retto tale sistema, senza a nulla valere gli attuali distinguo da parte di quelle forze politiche che, fino a ieri, erano in maggioranza.

Il Coordinatore

Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale
Comunicato stampa n.03 del 16.04.2015