palmosa civitas ferracaneVedere come eravamo per capire come siamo, in queste poche parole può essere rinchiuso il contenuto di un libro affascinante.

Con Castelvetrano Palmosa Civitas l’autore castelvetranese Nino Ferracane ci invita in un avvincente viaggio a ritroso nel tempo, partendo dalle origini, l’autore da uno sguardo a quella che è stata un’epoca significativa per la città belicina, l’età medievale, quando i possedimenti dei principi comprendevano oltre che il centro abitato di Castelvetrano, anche i territori dei vicini centri di Campobello di Mazara e Partanna nonché quelli di Menfi e Santa Ninfa, in seguito divenuti autonomi.

Attraverso questa meravigliosa macchina del tempo vediamo anche la “Palmosa Civitas” (uno dei nomi d’origine della città) ai tempi della peste e scopriamo che in quelli che sono oggi popolosi quartieri, in quel tremendo periodo della nostra storia, veniva compiuto il pietoso rito del seppellimento delle vittime spesso in vere e proprie fosse comuni.
Ma l’aspetto triste e se vogliamo tetro non è quello predominante in questa grande opera del Ferracane, egli infatti ci porta per mano e ci mostra quelle che sono state le origini delle nostre meravigliose chiese, dalla chiesa Madre al convento dei Cappuccini, la chiesa di San Giovanni (patrono della città) ma anche delle nostre piazze e dei nostri palazzi storici.

La lista degli argomenti trattati è ancora lunga, argomenti come la viabilità, l’espansione della città o anche la nascita della ferrovia come la rivoluzione industriale vengono trattati in maniera descrittiva e approfondita.
Non è il caso di dare una ulteriore sbirciatina all’interno di questo viaggio indietro nella storia della città che ci ospita, la sorpresa e il piacere di una sana lettura ne sarebbero compromessi, sappiate soltanto che il libro “Castelvetrano Palmosa Civitas” di Nino Ferracane vi aspetta in libreria al modesto prezzo di € 16,50

Disponibile da