“Condanniamo fermamente l’atto intimidatorio contro il comandante della polizia municipale di Castelvetrano a cui esprimiamo solidarietà e il sostegno della Cgil nella lotta all’illegalità per affermare il rispetto delle regole”. Il segretario della Camera del lavoro di Castelvetrano Gaspare Giaramita interviene a seguito dell’atto intimidatorio subito dal comandante Marcello Caradonna a cui è stata distrutta la tomba del suocero.

“L’intimidazione al comandante Caradonna – dice il segretario Giaramita – arriva a poco più di ventiquattro ore da quella avvenuta ai danni della municipale di Marsala. Entrambe sono, probabilmente, legate da un unico filo conduttore che è quello di cercare di intimidire coloro che lottano contro ogni manifestazione di illegalità nell’interesse di tutte le cittadine e i cittadini onesti”.