A seguito delle recenti interviste rese ad Organi di stampa dal Commissaro dr. Caccamo e dal procuratore antimafia dr. Cafiero de Raho in ordine al tessuto sociale, non certamente valutato positivamente, che caratterizzerebbe la città di Castelvetrano, l’associazione Codici – Centro per i diritti del cittadino, il cui scopo statutario è quello di intraprendere ogni attività culturale, sociale, politica, formativa, giuridica e giudiziaria, tesa alla promozione, all’attuazione e alla tutela degli interessi e dei diritti del cittadino, si è fatta promotrice per la data del prossimo 4 giugno, alle ore 19:00, presso la propria sede in Castelvetrano via Milazzo 16, per un incontro tra i presidenti delle Associazioni delle città, che si invitano a partecipare, per organizzare un dibattito aperto a tutti i cittadini su alcuni gravi problemi della città.

Già Codici ha ricevuto l’adesione di alcuni presidenti. L’avv. Crimi (in foto), responsabile di Codici, dichiara che i sodalizi rappresentano in qualche misura buona parte della comunità e quindi la loro attiva partecipazione aiuterebbe certamente a capire ciò che occorrerebbe fare per consentire alla città di risollevarsi dal torpore che da troppo tempo la pervade e per confutare certe lapidarie affermazioni inneggianti responsabilità collettive.

Sarà data notizia delle Associazioni che parteciperanno all’incontro e delle determinazioni che verranno adottate