E’ stato convocato per giorno 2 ottobre un consiglio comunale del Comune di Castelvetrano. La seduta pubblica di carattere urgente avrà inizio alle ore 9:30

All’ordine del giorno, il Dibattito politico “Problematiche Ospedale di Castelvetrano”. Su conforme decisione della Conferenza dei Capigruppo del 27 settembre , la durata della seduta è stabilita: dalle 9,30 fino alle ore 18,00 nella giornata del 2 ottobre ed eventualmente nella giornata del 3 ottobre, in prosecuzione, dalle ore 9,30 alle ore 13,30. La discussione avverrà in seduta pubblica.

Con riferimento al recente Atto Aziendale proposto dalla Direzione Generale dell’ASP di Trapani, il Sindaco di Castelvetrano, nell’interesse dell’intera comunità belicina forte di oltre 100.000 abitanti che fanno naturale riferimento geografico nell’ospedale di Castelvetrano, ha pubblicamente dissentito dalle determinazioni dell’Atto Aziendale che intende penalizzare ingiustamente il Presidio ospedaliero “Vittorio Emanuele II” .

In una nota del Comune di Castelvetrano si legge: “Nel merito della scelta aziendale a danno dell’Ospedale di Castelvetrano e quindi delle popolazioni comprese nel Distretto Socio Sanitario D54 (comuni di: Castelvetrano, Salaparuta, Poggioreale, Santa Ninfa, Partanna, Campobello di Mazara) sono stati violati i criteri di cui all’art. 97 comma secondo della Costituzione, cioè di buon andamento ed imparzialità della Pubblica amministrazione, nonché i principi di ragionevolezza, di efficienza ed economicità dell’azione amministrativa di cui alla l.r. 10\1991 e l. 241\1990

L’Ospedale di Castelvetrano viene quasi del tutto annientato, smembrato, svuotato,
declassato
ed i suoi reparti più importanti trasferiti in altra struttura appena restaurata,
quella mazarese, nell’intenzione di promuoverla DEA di primo livello a discapito della
struttura ospedaliera di base a servizio della Valle del Belice.”