Lillo La Croce

Lillo La Croce

Il consigliere comunale Bartolomeo La Croce, ha presentato al Sindaco della Città una mozione, condivisa da molti altri Consiglieri di maggioranza, per l’istituzione nella nostra Città della figura dell’Ispettore volontario ambientale, previa adeguata formazione.

Il nostro Comune argomenta il Consigliere La Croce è tristemente interessato ad un numero sempre maggiore di illeciti ai danni del territorio, dell’ambiente e del decoro urbano soprattutto in riferimento ad opere edili abusive, all’inquinamento di spazi verdi pubblici e/o privati, all’’abbandono selvaggio di rifiuti anche speciali, al danneggiamento di opere pubbliche (aiuole, parchi, etc.), al vandalismo indiscriminato ed ad altre forme di inciviltà che la stragrande maggioranza dei cittadini subisce con indignazione.

Nonostante gli sforzi profusi, le forze di Polizia municipale, per la nota carenza di personale, non riescono ad arginare tali fenomeni;

L’istituzione della figura dell’ Ispettore ambientale Volontario, già attuato in altre municipalità italiane, ha riscosso un notevole successo sia in termini di sensibilizzazione ecologica per la popolazione che per quanto riguarda la tutela dell’ambiente e la riduzione di fenomeni degradanti.

La normative vigente in materia prevede che l’Ispettore Ambientale Volontario Comunale collabori al servizio di vigilanza; alla prevenzione e repressione dei reati ecologico-ambientali; degli illeciti amministrativi in materia di protezione degli animali, dell’ambiente, delle acque nonché al corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini e al controllo del territorio.

La sinergia tra l’amministrazione comunale e l’attivismo civico può rappresentare un primo piccolo importante passo verso la difesa del territorio, visto che la difficile situazione economica dell’Ente Comune non permette, almeno al momento, l’istituzione di altre iniziative che prevengano simili illeciti a danno del contesto ambientale e dell’immagine della nostra città e che con la figura in oggetto si riuscirebbe a promuovere ed incentivare la cultura del rispetto e dell’educazione civica.

L’organizzazione del servizio, qualora la mozione del Consigliere Bartolomeo La Croce fosse recepita dal Sindaco, sarà disciplinato da apposito regolamento approvato dal Consiglio Comunale.