ritiro rifiuti ingombranti

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, rende noto che scatteranno controlli serrati per verificare il rispetto dell’orario di conferimento dei rifiuti e per contrastare l’indiscriminato abbandono di rifiuti ingombranti.

L’assessore all’ambiente, Avv. Marco Campagna, lancia un appello ai cittadini ed ai villeggianti:

Siamo impegnati per mantenere le nostre borgate e la città pulite, nonostante le sempre più esigue risorse a disposizione, ma i nostri sforzi diventano vani per colpa dell’inciviltà di chi non rispetta le più elementari norme come il conferimento negli orari consentiti, e non a tutte le ore del giorno, o per chi abbandona rifiuti di ogni genere nonostante esiste un servizio di ritiro gratuito a domicilio- continua Campagna- l’Amministrazione ha predisposto una serie di servizi aggiuntivi ma il primo passo lo deve fare il cittadino che deve dimostrare di amare e rispettare l’ambiente in cui vive, è troppo facile postare sui social network reportage fotografici, quando invece se tutti noi rispettassimo le regole, non assisteremmo a certi disastri.

Ma facciamo un riepilogo ad uso e consumo di tutti per ricordare le più importanti notizie in merito alla raccolta dei rifiuti.

Per quel che riguarda le borgate marinare a Marinella torna la raccolta differenziata secondo questo calendario: lunedì: organico; martedì: RSU; mercoledì: carta ed organico; giovedì: plastica ed alluminio; venerdì: vetro ed organico; sabato: RSU. La domenica non vi sarà il ritiro della differenziata, ma gli operatori provvederanno comunque a svuotare i contenitori delle zone periferiche ed i cassonetti che si trovano in prossimità di alberghi, ristoranti e locali notturni. I rifiuti vanno posti davanti alle abitazioni nelle ore serali e saranno raccolti la mattina dalle 06.30 alle 12.00.

Per la borgata di Triscina invece i rifiuti vanno conferiti esclusivamente dalle ore 18.00 alle 24.00 nei contenitori che sono collocati lungo la via del Mediterraneo, a tal proposito sono stati acquistati altri 50 nuovi cassonetti che saranno collocati in questi giorni.

L’amministrazione da tempo ha messo a disposizione un servizio gratuito per il ritiro dei rifiuti ingombranti, sia per la città che per le borgate. Nella stagione estiva, infatti, aumenta notevolmente l’abbandono indiscriminato di rifiuti ingombranti come elettrodomestici, reti, materassi e tanto altro. Basterà prenotare il ritiro degli ingombranti lasciando le proprie generalità all’operatore e vi verrà comunicato il giorno del ritiro. Sarà cura dell’utente fare trovare fuori l’abitazione l’ingombrante da smaltire. Sono rifiuti ingombranti i mobili, gli elettrodomestici che, per loro natura o dimensioni, non possono essere inseriti nei cassonetti. Abbandonarli vicino i contenitori o, indiscriminatamente, fuori i centri urbani, è reato penale e si rischiano forti sanzioni pecuniarie. Basterà chiamare l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune allo 0924.908532, oppure il numero 340.3448159 dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 per prenotare il ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti direttamente presso la propria abitazione.

Sempre nell’ottica di non intasare i cassonetti sono stati collocati due scarrabili, che sono dei grandi cassoni lunghi mt. 6,5 per mt. 2, che agevoleranno lo smaltimento degli sfalci della potatura, da parte dei privati che stanno provvedendo alla bonifica dei terreni.
Il primo si trova Marinella di Selinunte, nella via Calipso, in un terreno di proprietà comunale ed uno a Triscina di Selinunte, nella via quattro, proprio all’ingresso della borgata, scendendo a sinistra nei pressi di un azienda che vede materiale per l’edilizia, anche questo in un terreno di proprietà comunale, ed i cittadini potranno recarvisi per depositare rami, erbacce e tutti gli scarti derivanti dalla potatura di terreni e giardini privati, assolutamente in forma gratuita. Sarà cura dell’Ente poi provvedere al ritiro dei materiali, con la precisazione che andranno conferiti solo resti di potatura e non la comune spazzatura.

L’amministrazione ricorda altresì che una pattuglia del nucleo di polizia ambientale monitorerà il territorio per segnalare gli illeciti e comminare eventuali sanzioni.