Lotta all’abbandono abusivo di rifiuti? Ora il Comune fa sul serio. Sul territorio di Castelvetrano – e delle due frazioni di Triscina e Marinella di Selinunte – verranno installati 10 foto-trappole che il Comune ha acquistato dalla “Laserservice” di Messina a un prezzo di 2.427,80. Le videocamere consentiranno consentiranno l’individuazione dei trasgressori in materia di abbandono dei rifiuti, trasgressori che sarebbero rimasti impuniti senza l’ausilio di tali prodotti tecnologici. A gestire i file e a trattarli ai fini dell’identificazione delle persone che commettono il reato, sarà la Polizia Municipale.

Le foto-trappole sono apparecchi che consentono di scattare foto o registrare un video che possono essere trasmessi a distanza grazie ad una rete gsm o un wifi. «Per bonificare le zone dove si ammassano abusivamente i rifiuti il Comune sostiene costi extra – spiega l’assessore Manuela Cappadonna – un costo a carico dei cittadini che si ritrovano a pagare il servizio extra di pulizia e bonifica delle aree interessate dall’abbandono attraverso la Tari. Ecco perché l’invito rivolto a tutti è quelli di conferire negli orari stabiliti e con le modalità previste sia nella raccolta porta a porta che negli appositi cassonetti».