Ennesimo atto vile che vede protagonista ancora una volta, un cane senza vita, abbandonato all’interno di un cartone, tra i rifiuti di un’area, poco distante dal sistema delle piazze. L’animale, è stato notato da un passante per il cattivo odore a causa dell’evidente stato di decomposizione, ed è subito stata avvisata la Polizia Municipale.

Ancora una volta, va precisato che la legge vieta l’abbandono o lo scarico di animali nel cassonetto dei rifiuti, dal momento che potrebbe diventare causa del diffondersi di malattie. La violazione di tali disposizioni è punita con l’applicazione di sanzioni amministrative molto salate.

Sale a tre dunque il numero di ritrovamenti tanto macabri quanto fuori dal senso non solo civico ma anche umano. Appena 10 giorni fa l’ultima segnalazione, di un animale tra i rifiuti nei pressi del Cimitero Comunale. Lo scorso mese, un cane di grossa taglia è stato ritrovato in Contrada Fontanelle, avvolto in dei teli stretti da fili di ferro.

Ci auguriamo che in seguito all’ennesima denuncia le autorità competenti possano risalire all’autore dello sconcertante gesto.