E’ sempre alto lo stato di emergenza randagismo nel territorio di Castelvetrano ed è notizia di ieri dell’ennesima aggressione ai danni di un cittadino. Un fatto di particolare importanza perché vede coinvolta una giovane madre mentre aveva in braccio il figlio di pochi mesi finita sua malgrado tra alcuni cani randagi di grossa taglia che hanno addentato la borsa della donna.

Una grande paura ma fortunatamente nessuna grave conseguenza. Si tratta comunque di un campanellino di allarme, l’ennesimo di una situazione difficile soprattutto in alcuni quartieri. L’aggressione di ieri è avvenuta in Via Leonardo Centonze, nelle immediate vicinanze della scuola elementare dell’istituto comprensivo “Capuana Pardo”.

I singoli cani non sembrano aggressivi ma nella zona si sarebbero formati due branchi che in alcune circostanze si sono dimostrati particolarmente violenti con i passati. Per questo motivo alcune mamme hanno paura a raggiungere i propri figli a scuola e non è raro notare persone che fanno jogging con un legno in mano per difendersi da eventuali aggressioni.

E’ singolare il fatto che nonostante le diverse denunce presentate dalla donna aggredita ieri, nessun intervento sarebbe stato posto in essere dalle autorità.