Essepiauto

Cara la mia Castelvetrano devo abbandonarti. Devo farlo per salvaguardare il futuro dei miei figli e salvarli dai mie compaesani (da quelli, ormai troppi, incivili)”

Inizia così lo sfogo di un nostro concittadino che attraverso i social desidera manifestare il grande sconforto di vivere in un paese nel quale il senso civico lascia sempre più spazio al degrado.

Ogni giorno – continua – mi tocca assistere a scene da film da quartiere “Bronx” a causa delle quali mi vergogno di essere nato e tornato in questo paese. Stamattina un “egregio” Signore (tra l’altro abbastanza maturo) ha urinato a fianco la mia macchina in pieno centro abitato. Mi sono permesso di chiedergli cosa stesse facendo e mi ha semplicemente mandato a quel paese.

Ovviamente, il minimo che potevo fare era di prenderlo per maleducato e incivile, ma mi sono trattenuto per non scendere in basso come lui. Mi sono chiesto: “e se c’erano i miei figli”? Castelvetrano è morta per colpa dei castelvetranesi, non come dicono gli altri “per colpa dei commissari” che sono normali persone come noi che cercano di salvare il salvabile ma che purtroppo non fanno miracoli!