ASCOLTA L'ARTICOLO

Si chiama “Castelvetrano da scoprire” il progetto rivolto ai giovani promosso dal Comune, che verrà presentato giovedì 1° dicembre, ore 16, presso l’aula consiliare di palazzo Pignatelli a Castelvetrano. «La filosofia a cui il progetto si ispira – spiega l’assessore Graziella Zizzo – nasce dalla convinzione che la valorizzazione delle tante risorse naturalistiche, storiche e artistiche, oltre che umane, di cui la nostra realtà è ricchissima, dovrebbe permetterci, non solo di farne volano di sviluppo economico, ma anche di mettere in atto un cambiamento culturale: modificare lo sguardo con cui guardiamo alla nostra città, volgendolo al bello e non solo a quello che non c’è, che manca, che non funziona, può contribuire a liberarci da quell’atteggiamento negativo, distruttivo che caratterizza molti adulti e che rischia di contaminare anche i giovani generando in loro apatia, disincanto, cinismo».

Il progetto si fonda sul partenariato con le seguenti istituzioni scolastiche: Liceo Scientifico “Michele Cipolla”, Liceo Classico “G. Pantaleo”, Liceo pedagogico “G. Gentile”, Istituto alberghiero “V. Titone”, Istituto Commerciale “G.B.Ferrigno”, Scuole medie degli Istituti “Gennaro Pardo” e “Vito Pappalardo”. Al progetto collabora anche don Giuseppe Undari. Il cronoprogramma del progetto prevede alcuni incontri presso gli istituti scolastici, duranti i quali verrà illustrata agli studenti la storia della famiglia Aragona e Tagliavia. Poi in programma approfondimenti e visite guidate ai monumenti della città. «Avvicinare i giovani alla identità storica e culturale del territorio, è un obiettivo ambizioso e strategico di questa Amministrazione, per una profonda e reale rivoluzione culturale, avviata da coloro che saranno i protagonisti del futuro», ha commentato il sindaco Enzo Alfano.

AUTORE.