Crescono le adesioni per il corteo organizzato a Castelvetrano per sabato 16 giugno 2018. Una giornata che per gli organizzatori, vuole essere “un punto di svolta per la città di Castelvetrano che dirà il suo fermo e convinto No ad ogni forma di mafia e di criminalità organizzata.”

Il corteo avrà il suo raduno alle ore 18.00 di sabato 16 giugno all’interno del Parco delle Rimembranze nel viale Roma, nei prossimi giorni saranno resi noti il percorso e le iniziative che si terranno nel Sistema delle Piazze per concludere della manifestazione.

Riportiamo di seguito i comunicati di Pro Loco Selinunte, Noi Laboratorio Civico, Confabitare e l’on Giovanni Lo Sciuto.

“Riaffermare la propria identità di cittadini onesti e contro ogni forma di mafia”. E’ questo il pensiero del Consiglio Direttivo della Pro Loco Selinunte che all’unanimità ha deciso di sostenere la manifestazione organizzata per il prossimo 16 giugno a Castelvetrano.

“La comunità castelvetranese – commenta Pier Vincenzo Filardo, Presidente della Pro Loco Selinunte – esprime eccellenze umane, enogastronomiche, culturali e paesaggistiche che non possono essere mortificate dal fenomeno mafioso e dalla strumentalizzazione che ha subito negli ultimi anni. Ci tengo a rimarcare – ha aggiunto Filardo – come il Corteo di sabato prossimo non è di certo contro l’operato della Commissione Straordinaria con cui La Pro Loco Selinunte ha da subito avviato un proficuo rapporto di collaborazione proprio per mettere in evidenza quanto questo territorio ha da offrire”.

L’Addetto Stampa della Pro Loco Selinunte
Michele Pappalardo

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO “NOI LABORATORIO CIVICO” – “CONFABITARE” Delegazoni di Castelvetrano Visto il documento ufficiale pubblicato dalle Associazioni Castelvetranesi organizzatrici del corteo del 16 giugno p.v. e la richiesta avanzata dalle stesse dove si da voce ai cittadini tutti, e si invitano in primis la “Commissione Straordinaria” e poi le istituzioni tutte a partecipare, dopo un’attenta riflessione, “Noi Laboratorio Civico” e “CONFABITARE” hanno ritenuto corretto aderire al chiaro invito a partecipare a detta manifestazione contro tutte le mafie. Ci auguriamo che per noi cittadini tale manifestazione possa rappresentare l’inizio di un percorso di civismo attivo avulso da protagonismi o strumentalizzazioni e per il solo bene della nostra Città, mentre per la “Commissione Straordinaria” speriamo sia l’inizio di una collaborazione senza più alcuna perplessità o scetticismo. Naturalmente invitiamo con fermezza e con decisione l’intera città a partecipare in massa al corteo di sabato prossimo in quanto solo così facendo si potranno fugare una volta e per tutte i dubbi, le pressioni mediatiche, l’aurea di sospetto e la cappa che avvolge l’intera città ed il suo territorio da troppo tempo, CITTA’ che con il malaffare e tutte le mafia non ha assolutamente nulla a che vedere. F.to Avv. Giovanni GIANNILIVIGNI e Arch. Nicola IRACI (Delegati Noi Laboratorio Civico e Confabitare Castelvetrano)

Corteo Sonocastelvetranesenonsonomafioso, interviene l’On.Lo Sciuto
“Le ultime dichiarazioni pubbliche su Castelvetrano i continui attacchi mediatici coniati ad arte per screditare la città di Castelvetrano hanno segnato la comunità cittadina, ormai da troppo tempo mortificata dalla gogna mediatica a cui è sottoposta . Tutto questo sta provocando un degrado culturale sociale ed economico che sicuramente la città e soprattutto i suoi cittadini non meritano . Il mio gruppo politico da sempre impegnato per lo sviluppo socio economico della città esprime la sua vicinanza al comitato cittadino organizzatore del corteo contro ogni forma di mafia,perché anch’io sono castelvetranese ma non sono mafioso,buon lavoro ai cittadini e alle associazioni che con grande senso civico si stanno impegnando per la riuscita di questa forma silenziosa e rispettosa di protesta . “

Onorevole Giovanni Lo Sciuto