Si terrà venerdi 24 novembre 2017, a partire dalle ore 15.00, presso il Convento dei Minimi di San Francesco da Paola in Castelvetrano un interessante convegno in materia di sovraindebitamento.

L’incontro promosso dall’Associazione Avvocati Valle del Belice, con il patrocinio del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Marsala ed il contributo della Giuffrè Editore, oltre che a fare il punto sulle modifiche che negli ultimi anni hanno riformato il processo esecutivo italiano, avrà lo scopo di approfondire – anche in vista della ormai imminente riforma fallimentare – le nuove procedure di liberazione del debito previste dalla legge n. 3/2012.

A relazionare saranno personaggi illustri del panorama giuridico locale e nazionale.
Moderatore e regista assoluto dell’incontro sarà il Prof. Avv. Girolamo Bongiorno Emerito nell’Università La Sapienza di Roma, già socio onorario dell’Associazione Avvocati Valle del Belice con la quale, negli ultimi tre anni, ha dato vita ad un serio percorso di aggiornamento professionale in materia di esecuzioni forzate.

Interverranno poi il Dott. Salvatore Sajia Magistrato addetto all’Ufficio del Massimario e del ruolo presso la Corte di Cassazione in Roma, La Prof.ssa Pasqualina Farina docente di diritto processuale civile presso l’Università La Sapienza di Roma, il Prof. Salvatore Ziino dell’Università degli Studi di Palermo, la Dott.ssa Roberta Vaccaro Giudice dell’Esecuzione presso il Tribunale di Marsala ed il Dott. Michele Ruvolo Presidente della Sezione Civile del Tribunale di Marsala.

La legge n. 3/2012 che giornalisticamente è stata definita nei modi più disparati, da “legge salva suicidi” a “legge cancella debito”, nella pratica ha l’importante scopo di offrire una nuova opportunità a determinati soggetti che si trovano colpiti da un indebitamento eccessivo rispetto alle loro capacità patrimoniali o reddituali, consentendo loro una vera e propria esdebitazione, ossia la liberazione dal debito. E’ pertanto concesso a questi soggetti di ripartire da zero, riacquistando un ruolo attivo nell’economia senza restare schiacciati dal carico dell’indebitamento preesistente.

Nel dettaglio verranno affrontate le questioni relative alle tre procedure di esdebitamento previste dalla legge: il piano del consumatore, l’accordo di ristrutturazione dei debiti e la procedura di liquidazione del patrimonio. Verranno infine tracciati i rapporti tra le procedure esecutive individuali e quelle concorsuali.