Domenica 3 febbraio, IV domenica del tempo Ordinario e festa di s. Biagio, nel Convento dei Padri Cappuccini di Castelvetrano c’è stata una solenne concelebrazione di accoglienza di fr. Giovanni Spagnolo che, avendo terminato la sua pluridecennale esperienza come docente di Lettere a Lecco, insieme a fr. Giuseppe Sanzone e fr. Calogero Modica, comporrà la fraternità a servizio della comunità ecclesiale a Castelvetrano (e non solo).

Alla concelebrazione, presieduta dl Min. Prov. fr. Salvatore Zagone, ha partecipato anche don Alfredo Culoma, parroco a Selinunte e rettore della chiesa di S. Bartolomeo a Castelvetrano. Al termine della celebrazione eucaristica, secondo la tradizione legata a s. Biagio, c’è stata la benedizione della gola con le candele.

Fr. Giovanni, già da tempo conosciuto in Sicilia e altrove per le sue doti letterarie e di predicatore, si è subito messo a servizio della Chiesa e tra qualche giorno sarà impegnato nella predicazione del triduo della Madonna di Lourdes nella chiesa curata dalle Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes a Balestrate.