Momenti di tensione questa mattina a Castelvetrano quando l’ufficiale giudiziario si è presentato presso l’abitazione della famiglia Vaiana per dare esecuzione alle operazioni di rilascio dell’immobile dal quale sono stati sfrattati.

La storia di questa famiglia è stata resa nota pochi giorni fa anche nelle nelle emittenti nazionali grazie ad un servizio andato in onda durante il noto programma “La Vita in Diretta”. Vincenzo Vaiana ha raccontato al conduttore Marco Liorni quali sono state le vicissitudini che hanno portato al pignoramento dell’immobile e alla successiva vendita all’asta.

Per evitare che la famiglia Vaiana potesse lasciarsi andare a qualche gesto di disperazione, sul posto sono intervenute diverse forze dell’ordine: Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale.  Per alcune ore è stato interrotto anche il transito in parte della Via Piemonte.

E’ nata quindi una trattativa dalla quale è stato raggiunto un accordo che prevede un periodo di 4 mesi durante i quali si dovranno individuare le condizioni affinché la famiglia Vaiana possa rimanere nell’abitazione. Decisivo il supporto del legale di Vaiana e di una delegazione del Movimento dei Forconi, guidata da Mariano Ferro.

Adesso bisogna trovare le somme necessarie per intavolare una trattativa concreta entro il prossimo ottobre. Il signor Vaiana ha dato fondo alle proprie risorse ed è stata avviata una catena di solidarietà partita da Castelvetrano grazie a Don Baldassare Meli e che arriva fino  a Pompei dove vive Don Vincenzo Sansone, un prete che da diverso tempo è in prima linea nel sostegno delle famiglie sfrattate.

Chi volesse sostenere la famiglia Vaiana può contattare Don Meli presso la Parrocchia di Santa Lucia di Castelvetrano. Recapito telefonico: 0924.81836