“Un’opportunità mancata”. A dichiararlo sono i consiglieri comunali che hanno presentato la mozione d’indirizzo per l’eliminazione per un periodo di 2 anni dell’indennità di Sindaco e Giunta e l’eliminazione del gettone per i Consiglieri Comunali e per l’utilizzo dei risparmi per il decoro e l’arredo urbano della città di Castelvetrano e delle borgate di Marinella di Selinunte e Triscina al fine di dare un immediato impulso al rilancio economico e turistico del territorio senza così andare ad intaccare le esigue risorse di bilancio.

Di fatto la mozione è stata respinta: 7 voti favorevoli (quelli della minoranza), 1 astensione (Fratelli d’Italia) e 15 voti contrari (quelli della maggioranza pentastellata).
E’ stata respinta la proposta di azzeramento dell’indennità e del gettone e si è persa l’occasione per dare una dimostrazione tangibile ai nostri concittadini di forte responsabilità, in un momento di pesante crisi per Castelvetrano.

Il dissesto finanziario è un macigno che paralizza e devia qualsiasi volontà di dare vita alla rinascita di Castelvetrano e ostacola il ritorno alla normalità; è una vera piaga, e le Istituzioni, prima di chiedere sacrifici ad ogni singolo cittadino, dovrebbero essere credibili e dare l’esempio.
I Consiglieri del Movimento 5 Stelle non solo hanno respinto la mozione di azzeramento ma anche la nostra successiva proposta di riduzione del 50% dell’indennità di carica e del gettone.
Davvero un brutto segnale dato a una comunità che ha subìto un aumento imponente delle imposte, tasse e tariffe locali nella misura massima consentita dalla legge.

Non si è voluto ragionare con serenità e serietà sulla nostra proposta.
Infatti, i Consiglieri Comunali del Movimento 5 Stelle (maggioranza) in netta incoerenza rispetto a quanto deliberato da Sindaco e Giunta (riduzione del 20%) hanno votato invece per l’accoglimento della riduzione solamente del 10%.

Le nostre proposte, azzeramento in primis e di riduzione del 50% dopo, non avrebbero di certo risolto i molteplici problemi legati all’ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato, che dovrà essere approvato entro il prossimo mese di settembre, ma restiamo convinti che ogni iniziativa che possa far risparmiare alle casse comunali qualche centinaia di migliaia di euro sia perfettamente in linea con il ruolo di rappresentanza della nostra comunità.
Non intendiamo abbandonare il percorso tracciato, continueremo a proporre al Consiglio Comunale mozioni e suggerimenti, continueremo a svolgere con intransigenza e serietà il nostro ruolo a servizio della comunità, consapevoli che si fa politica per passione.
Rimaniamo in attesa di conoscere a giorni il contenuto del bilancio di previsione stabilmente riequilibrato, con particolare riferimento alle scelte dell’Amministrazione pentastellata sulle misure tese a superare le criticità che hanno portato al dissesto.

COMUNICATO STAMPA
Il Gruppo Consiliare “Obiettivo Città” Castelvetrano
Curiale Giuseppe
Martire Calogero
Viola Vincenza
Stuppia Salvatore