ASCOLTA L'ARTICOLO

Il Tribunale di Marsala ha assolto il farmacista di Castelvetrano Salvatore Gancitano dal reato di indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento, perché il fatto non sussiste. Gancitano era finito sotto processo perché, secondo l’accusa, avrebbe utilizzato indebitamente la carta di credito Postepay evolution di proprietà della signora C.S.A. per effettuare pagamenti di merce da lui acquistata presso la società “Vi Italy srl”.

Durante il dibattimento è emerso che Gancitano ha cercato di aiutare una sua amica in difficoltà, cercando di avviarla a un’attività professionale con la società “Vi Italia srl”, anticipandole i costi di avviamento per l’espletamento dell’attività (ovvero le somme per l’iscrizione a questo network marketing). Il farmacista, assistito dagli avvocati Ignazio Cardinale e Ferdinando Giannilivigni, ha espresso grande soddisfazione per l’esito del giudizio, ribadendo la sua piena fiducia nell’operato della Magistratura.

AUTORE.