La Corte di Cassazione (quarta Sezione) ha confermato l’assoluzione emessa dalla Corte d’Appello di Palermo nei confronti di due medici dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano, Cataldo Anzalone e Vito Francesco Cuttone, entrambi di 62 anni. I due erano finiti sotto processo per omicidio colposo dopo la morta di Girolama Leone, avvenuta tre giorni dopo il parto di una bambina.

I due medici erano stati già assolti in primo grado – nel luglio 2017 – dal Tribunale di Marsala e in Appello, nel 2018. In primo grado i due medici vennero assolti con la formula “perché il fatto non sussiste”; il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a due anni per Anzalone e due anni e nove mesi per Cuttone. Il ricorso in Cassazione è stato chiesto dalle parti civili. Ora arriva l’assoluzione definitiva. Nei riguardi dei due medici l’accusa era quella di non aver compreso la reale gravita delle condizioni della donna, che morì nel 2011 al Policlinico di Palermo.