L’intero reparto di Medicina dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano sarà adibito per ospitare a ospitare pazienti “Covid-19”. Dodici posti in tutto che – secondo quanto annunciato dal direttore generale dell’Asp Trapani, Fabio Damiani – dovevano essere disponibili già da oggi. Ma sino alle 14 di oggi pomeriggio il reparto era ancora occupato dai pazienti ricoverati con normali patologie. «Di chi attualmente si trova in reparto – spiega Damiani – e sarà possibile dimettere, potrà tornare a casa; gli altri ricoverati, invece, verranno trasferiti presso l’ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo». Ma il personale è dotato di tutto l’occorrente necessario? Mascherine mediche? Sistemi di sicurezza?

Intanto a Palermo, camici bianchi e infermieri del “Civico” e del “Di Cristina” hanno chiesto più misure di sicurezza. «La protezione degli operatori sanitari è di fondamentale importanza per continuare a fornire la necessaria assistenza in un momento di drammatica emergenza sanitaria. Si chiede quindi di provvedere con la massima urgenza, anche facendo ricorso all’intervento della Protezione civile nazionale, con particolare riguardo e massima urgenza per le Medicine e Chirurgie di accettazione e d’urgenza, di Malattie Infettive, di Anestesia e Rianimazione», è quanto ha scritto il sindacato Cimo Sicilia in una nota indirizzata all’Assessorato regionale alla salute e a tutti i manager della sanità.