E’ andato in onda ieri, durante l’edizione delle ore 20:00 del TG5, un servizio che ha già creato molto scalpore a Castelvetrano. Si parla di Felice Maniero e di un presunto accordo commerciale con il Comune di Castelvetrano. Maniero è un noto criminale italiano, considerato a capo della cosiddetta “Mala del Brenta”.

Tornato in libertà nel 2010, dopo diversi anni di carcere, Maniero, con una nuova identità ha avviato un’attività che vendeva casette per l’acqua a diversi Comuni italiani. Quello che avrebbe incuriosito i giornalisti nel noto telegiornale Mediaset sarebbe il fatto che Castelvetrano sarebbe l’unico Ente del Sud Italia ad avere avuto un accordo commerciale con l’azienda di Maniero.

Come riportato da diverse testate, nel 2015 viene dichiarata fallita l’azienda di Maniero, Castelvetrano però in tutto questo c’entra ben poco. La delibera alla quale si fa riferimento (n.274 del 17 luglio 2012) infatti è solo un atto di indirizzo della giunta municipale in favore dell’offerta presentata dalla Ditta ANYAQUAE che avrebbe dovuto installare gli erogatori di acqua nelle scuole e negli uffici comunali.

Gli uffici del Comune di Castelvetrano non hanno proseguito i rapporti commerciali e mai un erogatore della ANYAQUAE è stato installato nella nostra città.

CLICCA QUI per la replica del sindaco di Errante

Clicca qui per il servizio completo del TG5