ASCOLTA L'ARTICOLO

Nel corso del fine settimana appena trascorso, i Carabinieri delle Compagnia di Castelvetrano, con il supporto della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento Sicilia, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato al contrasto della criminalità predatoria. Nella circostanza, è stata posta particolare attenzione al rispetto delle disposizioni per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 con l’effettuazione di mirati controlli.
Nel corso del servizio, i militari dell’Arma hanno deferito in stato di libertà due persone per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere ed elevato 5 sanzioni amministrative per violazioni alla normativa anti Covid.
In particolare, i denunciati, due uomini di 53 e 21 anni, sono stati sottoposti a controllo dai militari operanti nel corso dei posti di blocco eseguiti in vari punti della città.
All’esito dell’attività di perquisizione personale e veicolare sono stati trovati in possesso di 1 coltello di genere vietato ciascuno, occultati all’interno delle rispettive autovetture. Nell’occorso, il 21enne è stato anche segnalato alla Prefettura di Trapani quale assuntore non terapeutico di sostanze stupefacenti per il possesso di due involucri in cellophane contenenti 1 grammo circa di hashish.

Nello stesso contesto operativo sono state elevate 5 sanzioni per l’importo complessivo di 2 mila euro ad altrettanti soggetti per violazioni alla normativa per il contenimento della diffusione del Covid-19: i sanzionati si trovavano, infatti, all’interno di una sala slot di Castelvetrano sprovvisti di green pass e senza indossare i dispositivi di protezione individuale. Nel proseguo dell’attività di controllo della circolazione stradale sono state accertate anche violazioni del Codice della Strada, per un importo complessivo di circa 6 mila euro.

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA

AUTORE.