Negli ultimi due anni, grazie ad un progetto finanziato dal Comune di Castelvetrano e per volere dell’Amministrazione Errante, 47 ragazzi diversamente abili frequentanti le scuole dell’obbligo, hanno ricevuto l’assistenza di un operatore specializzato per l’autonomia e la comunicazione presso le scuole.

Attualmente il servizio è sospeso . Secondo alcuni genitori interessati, se i commissari del comune non approveranno una delibera specifica e relativa al bando che può dare la continuità all’importante servizio sociale, questi bambini rimarranno senza assistente e senza l’ importante supporto umano e professionale .

L’assistente alla comunicazione presta la sua opera durante la loro permanenza a scuola. Ad un mese dall’inizio della scuola tutto è fermo e gli assistenti non sono stati chiamati. I genitori sono andati più volte al comune non trovando risposte. Noi come Movimento Liberi e Indipendenti lanciamo un appello ai commissari affinché provvedano ad attuare ogni possibile iniziativa utile a dare continuità al servizio. Secondo le testimonianze di molti genitori l’assistente in questione, viene assegnato non solo a bambini non udenti ma anche a coloro che sono autistici , con la sindrome di down e che presentano ritardi cognitivi . Sono bambini che necessitano di questo tipo di assistenza. Bloccare questo progetto è un atto di indifferenza verso questi ragazzi e loro famiglie.

Chiediamo ai commissari di attivarsi a favore delle esigenze di questi bambini e delle loro famiglie che pagano già il prezzo di un territorio non sempre organizzato per sostenere la crescita dei bambini con disabilità

Luciano Perricone
Comunicato Stampa – Movimento Liberi e indipendenti