farmaciaChiedono da tempo la presenza di una farmacia, nella zona periferica che va dal quartiere Giallonghi- Salute a via Ammiraglio Rizzo. Sono i residenti del popoloso quartiere della Salute e di tutte le nuove lottizzazioni che rivendicano la presenza di una farmacia, in una via che sia più prossima all’area abitativa in questione.

L’evidente espansione urbanistica avvenuta negli ultimi decenni, ha generato diverse esigenze commerciali e di servizi alla persona, per tutti gli abitanti della zona. “E’ veramente un problema –afferma Filippo Guarino- abitante nei pressi di via Trapani. La Farmacia più vicina si trova Corso Vittorio Emanuele e per tanti anziani che abitano tra la via Paceco, Via Omero e Giallonghi, potersi recare in centro è impresa ardua” anche Vita Marsala, settantenne domiciliata in via Sardegna lamenta la notevole distanza dalle attuali sedi di farmacie.

Insomma,la zona urbana , negli ultmi anni si è di molto allargata e le farmacie sono rimaste quasi tutte in prossimità del centro. Da quanto riferito da alcuni residenti pare che una farmacia storica del centro della famiglia “Di Prima” abbia chiesto anni fa il trasferimento dall’attuale sede di Corso Vittorio Emanuele II dove insistono nel giro di un chilometro tre farmacie, il trasferimento in via Trapani per venire incontro alle varie richieste dell’utenza.

L’iter burocratico , in virtù delle leggi italiane ,per spostare una attività farmaceutica è particolarmente lungo. A questo ,si è aggiunto anche il ricorso al Tar di alcune farmacie prossime alla zona in questione. Adesso, i cittadini, stanchi di attendere, chiedono al sindaco Felice Errante di poter verificare la possibilità di accelerare i tempi , al fine di avere una farmacia nella popolosa zona in questione.

Filippo Siragusa
per GdS