L’ esito negativo della proposta di legge del deputato Mimmo Fazio che intendeva affrontare l’ annosa questione delle case abusive della fascia dei “150 metri” mette nuovamente in discussione il futuro di 400 abitazione della frazione di Triscina.

abusivismo triscina 2Ancora una volta, in mancanza di nuove norme , si dovrà parlare di demolizione degli immobili costruiti entro i 150 metri dalla battigia poiché definiti insanabili e lasciare invece, in piedi gli immobili costruiti prima del 1976 anche se costruiti praticamente sulla spiaggia di Triscina e che hanno usufruito del beneficio della sanatoria.

Il problema per la frazione marinara e per la comunità castelvetranese non è di poco conto: diverse di queste abitazioni, nel corso degli anni sono diventate prima dimora per molte famiglie. Triscina, infatti, nel corso degli ultimi anni non è solo un borgo di case vacanze.

Filippo Siragusa
per GdS