ASCOLTA L'ARTICOLO

Il caro gasolio sta mettendo in seria difficoltà le marinerie siciliane. Con la nuova Finanziaria approvata due giorni addietro, l’Assemblea Regionale Siciliana ha deciso di venire incontro ai pescatori, stanziando 10 milioni di euro, autorizzando l’Assessorato regionale all’agricoltura a concedere il contributo alle imprese di pesca iscritte nei compartimenti marittimi della Regione Siciliana. Il contributo sarà erogato per sostenere il consumo di gasolio per l’attività di pesca per gli anni 2021 e 2022.

«L’ennesima battaglia dell’Ugl in Sicilia a sostegno del settore della pesca ha trovato risposta con la norma approvata in serata nel corso della discussione del disegno di legge di stabilità regionale 2022», ha detto Giuseppe Messina, Segretario regionale Ugl Sicilia.

«Finalmente un segnale positivo da parte della Regione Siciliana – ha commentato Roberto Giacalone, Segretario generale Uila Trapani – auspichiamo ora che l’Assessorato guidato dall’onorevole Tony Scilla ponga in essere in maniera veloce l’iter di pagamento che deve comprendere anche i lavoratori del mare che imbarcano con contratto alla parte. Il prezzo del gasolio è ormai insostenibile da parte di imprese e pescatori, occorrono pertanto altri interventi a livello nazionale e comunitario, che mettano fine al continuo aumento del costo di gestione dei motopesca».

AUTORE.