Carlo Russo 37 anni, è il nuovo coordinatore cittadino di Riva Destra a Castelvetrano. La nomina, d’intesa con il coordinatore regionale Massimo Romagnolo, è stata proposta dal vice coordinatore regionale con delega per la Sicilia occidentale e coordinatore cittadino uscente Angelo Tigri e approvata all’unanimità durante la Terza Festa Tricolore di Riva Destra “Fratelli di un’altra Europa” tenutasi venerdì 5 luglio scorso a Roma alla presenza del segretario nazionale di Riva Destra Fabio Sabbatani Schiuma, del portavoce nazionale Alfio Bosco, del vice segretario nazionale Angelo Bertoglio e del Presidente Nazionale di Fratelli d’Italia, l’On. Giorgia Meloni.

Lo comunica in una nota l’ufficio stampa di Riva Destra, movimento federato con Fratelli d’Italia.
“Dopo la nomina dello scorso maggio di Angelo Tigri a vice coordinatore regionale con delega per la Sicilia occidentale, lo stesso ha ritenuto opportuno, nell’ottica di proseguire il consolidamento strutturale dell’organizzazione territoriale del movimento nella regione e nelle province di competenza, di lasciare il coordinamento cittadino di Castelvetrano e di proporre la nomina del Sig. Carlo Russo.

Il Sig, Russo già da tempo vicino al movimento Riva Destra ha sempre mostrato doti di equilibrio, impegno e militanza e condivide in pieno la strada giusta e la rotta tracciata nel sostenere il partito Fratelli d’Italia e l’On. Giorgia Meloni e siamo certi che rappresenterà un importante ulteriore tassello nella crescita del movimento, in continuità con l’ottimo lavoro svolto fino a questo momento dal Sig. Tigri ”
“Ringrazio anzitutto Angelo Tigri per la fiducia accordatami – dichiara Carlo Russo- e tutti i componenti dell’Esecutivo Nazionale di Riva Destra. Assumere la carica di coordinatore cittadino di un movimento così forte e radicato su tutto il territorio nazionale, è per me un enorme privilegio e frutto di una lunga militanza. Il mio impegno sarà quello di continuare l’ottimo lavoro svolto sino ad oggi, portando sempre alti i valori della destra sociale e affermando sempre di più la nostra presenza in questo territorio per il bene del movimento e della collettività castelvetranese”.