Nella giornata di ieri, 6 maggio c.a., i Carabinieri della Stazione di Locogrande, diretti dal Mar. Ca. Piero Piacentino, hanno eseguito un intervento nella frazione Marausa, località Chiesa Vecchia, dove un privato cittadino aveva segnalato la presenza di sacco nero che gli era sembrato sospetto, posto all’interno di una cabina adiacente un pozzo sito in un terreno privato.

I militari dopo aver recuperato il sacco, chiuso con del filo, accertavano che conteneva una carcassa di animale in decomposizione.
Sul posto interveniva, quindi, personale veterinario dell’ASP di Trapani che verificava che la carcassa apparteneva ad un cane “pastore tedesco” regolarmente provvisto di microchip. Gli accertamenti esperiti nelle immediatezze dai militari e la consultazione all’anagrafe canina, permettevano di stabilire che l’animale, intestato a C.S., cl.54, risultava essere deceduto per morte naturale in data 1 aprile 2019, come da certificazione medica veterinaria, tuttavia il proprietario, invece di provvedere alla corretta sepoltura della carcassa, aveva ritenuto fosse più economico liberarsene gettandola nel pozzo.

Al termine degli accertamenti, l’uomo è stato segnalato a cura del Servizio Veterinario dell’ASP di Trapani e ora, per le violazioni della vigente normativa e la mancanza di senso civico, rischia una sanzione amministrativa pecuniaria da 10.000 euro a 70.000 euro, oltre ad aver dovuto ottemperare al corretto smaltimento della carcassa tramite le ditte specializzate nel settore.