Il giorno giovedì 15 novembre 2018 alle ore 9.00, l’Istituto Comprensivo “Capuana-Pardo”, presso i locali della scuola, avrà l’onore di ospitare un evento culturale promosso dalla FILDIS (Federazione Italiana Laureate e Diplomate Istituti Superiori) della sezione di Castelvetrano.
La FILDIS è una federazione nata ai primi del Novecento con lo scopo di promuovere la cooperazione tra donne, affrontando questioni socialmente e culturalmente rilevanti. Nel caso particolare, la prof.ssa Carolina Di Liberto, docente di lingua francese all’Istituto alberghiero di Castelvetrano, presidentessa della sezione di Castelvetrano, modererà gli interventi dei relatori presenti all’incontro.

L’attività didattica avrà per oggetto “LE FAVOLE DI ESOPO”, legate alla tradizione ma ricollocate in spazi familiari, analizzate secondo una morale attuale e cristiana, rielaborate con messaggi e riflessioni utili anche al sistema educativo moderno. In una realtà, la nostra, in cui è difficile comunicare e trasmettere dei valori incontaminati dalla società dei media, “Le favole di Esopo” diventano una parentesi di vera emozione, un filtro attraverso cui è possibile rivedere la grande cultura classica, il nostro passato e la nostra infanzia.


Gli alunni dell’istituto comprensivo (le classi quarte e quinte della scuola primaria dei vari plessi e le classi prime della secondaria) parteciperanno all’incontro in due momenti distinti: l’Aula Magna della scuola Pardo ospiterà dalle ore 9.00 alle ore 11.00 la scuola primaria dei plessi “Nino Atria”, “Borgo Selinunte”, “S.Giovanni Bosco” e i ragazzi della secondaria. L’Aula Magna del plesso “L.Capuana” sarà impegnata a partire dalle ore 11.30 con le classi della scuola primaria Capuana. Gli alunni saranno, quindi, parte integrante di questa manifestazione e condivideranno i propri “compiti di realtà” che li renderà scrittori e artisti. Avranno la possibilità di esibire i lavori in un contesto che non è solo quello scolastico, ma è quello della cultura in senso lato. Sia i più grandi sia i più piccini scopriranno che la letteratura può diventare coinvolgente e ludica e non solo una noiosa attività da svolgere sui banchi di scuola.
L’evento si aprirà con i saluti della Prof.ssa Vania Stallone, dirigente dell’Istituto Comprensivo e proseguirà con la partecipazione di alcuni membri del gruppo culturale “Terrasin’ Art”. L’associazione nata nel giugno del 2005, per diffondere attività legate al rispetto per l’ambiente, per promuovere la cultura della legalità e l’affermazione dell’universalità dei diritti umani, collabora con il settore scolastico al fine di incentivare la conoscenza e la valorizzazione del territorio.

Interverranno:
Giacomo Andolina, musicista e ricercatore di strumenti della Grecia antica, nonché creatore di strumenti musicali; Francesco Ferrante, affermato poeta e scrittore che ha pubblicato diversi libri di poesie in italiano e in dialetto siciliano e che ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti; il prof. Salvo Galiano, illustratore del libro “Le favole di Esopo”, artista ed esperto in web-design, docente di discipline pittoriche, disegno e storia dell’arte e che con le sue illustrazioni ha saputo catturare i momenti più significativi delle favole, cogliendone le sfumature e la forza espressiva.
Il prof. Adalberto Magnelli, storico, archeologo, antropologo, docente di storia greca presso l’Università degli studi di Firenze ha curato la struttura e la traduzione dell’opera e darà il contributo storico necessario affinché se ne fruisca anche in rapporto alla cultura greca classica.

I.C. “Capuana-Pardo”
Addetto stampa: Prof.ssa Caterina Valeria Girlando