Ogni anno, Capri ospita un prestigioso festival aperto a film, animazione, documentari e fiction internazionali. Il Capri Hollywood International Film Festival, istituito nel 1995 oggi è considerato “l’ultimo grande festival cinematografico dell’anno” e “punto di sosta chiave sulla strada per gli Academy Awards.

Il premio si svolgerà tra il 27 dicembre ed il 2 gennaio ma i nomi dei vincitori sono già stati resi noti alla stampa. In occasione della rassegna, ci sarà l’ennesimo importante riconoscimento per “Il Traditore” di Marco Bellocchio e per Fabrizio Ferracane. L’attore castelvetranese riceverà infatti il premio Ennio Fantastichini, seconda edizione, promosso da NUOVOIMAIE.

Sono veramente contento di ricevere questo premio a chiusura di un anno davvero importante per la mia carriera – ci racconta con emozione, Ferracane – Nel film di Bellocchio ho lavorato tanto sulla figura di Pippo Calò per conferirgli una certa compostezza, una rigidità che poi ho trasportato sullo sguardo. Adesso mi sto dedicando alle riprese di un film sulla storia del primo giornale che ha parlato di mafia: L’Ora”


Evento ponte tra cinema italiano e americano, fondato e prodotto da Pascal Vicedomini, il festival si conferma anteprima ideale delle premiazioni globali, dai Golden Globes agli Oscar: e alla lunga lista di riconoscimenti annunciati alla presentazione del programma si aggiunge anche un premio a ‘Marriage Story’ (Netflix) per la miglior sceneggiatura originale di Noah Baumbach. L’americana Shannon Mcintosh (‘C’era una volta…a Hollywood) è la produttrice dell’anno. Madrina è la modella Maylin Aguirre.

Oltre settanta proiezioni, più di 100 ospiti, come se Hollywood sbarcasse nel golfo di Napoli. Un palcoscenico davvero suggestivo che vede la partecipazione di attori come Robert Davi e Kierstin Dolbec, Yehuda Nahari Halevi, Costa Ronin, Cristina Donadio, Marcello Fonte, Sofia Milos, Alessio Lapice, Francesco Di Leva, Stefano Fresi, Paolo Ruffini, Orso Maria Guerrini.