licia colò cani uccisi selinunte 2Anche l’importante quotidiano online “Animali e animali” si è interessato ai tragici fatti avvenuti lo scorso 19 novembre a Marinella di Selinunte. Tre cani uccisi in pieno giorno a colpi di arma da fuoco.

Sul sito internet diretto da Licia Colò, volto noto della TV italiana che ha sempre dimostrato particolare attenzione verso la tutela degli animali, si legge che la Lega Nazionale per la Difesa del Cane si unirà alla denuncia presentata ai Carabinieri da parte dei due veterinari Cristian Stabile e Barbara Occhipinti che sono accorsi per primi in soccorso degli animali vittime di una barbaria inaudita.

Il randagismo è purtroppo ancora una piaga in molte parti d’Italia, in particolare al Sud” – commenta Piera Rosati, Presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane. “Ci sono ancora persone senza scrupoli e senza cuore che pensano di risolvere il problema del randagismo uccidendo con veleno o a fucilate i cani senza proprietario, che però in realtà un proprietario ce l’hanno sempre.

I cani “randagi” sono comunque sotto la tutela del Sindaco e della ASL, pertanto è fondamentale che le autorità competenti attivino tutte le procedure previste dalla legge per contenere il fenomeno del randagismo, comprese le sterilizzazioni e il ricovero dei cani presso canili idonei di proprietà o convenzionati con i Comuni.”

LNDC si unirà alla denuncia presentata dai due medici veterinari contro ignoti per seguire più da vicino la vicenda, nella speranza che le indagini aiutino a risalire agli autori di questo gesto ignobile e vigliacco, assicurandoli alla giustizia.