Sono 10 i cani randagi sterilizzati tra sabato e domenica scorsa a Castelvetrano, grazie all’iniziativa dell’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) richiamata in città, a causa dalle tante emergenze sui cani. L’iniziativa si è svolta su proposta di alcune volontari aderenti all’ Ente. In due giorni, sabato e domenica appena trascorsi, hanno attivato la procedura di sterilizzazione dei cani e alla loro microchippatura .

randagismo castelvetrano

L’Enpa ha inviato due medici veterinari, di cui uno di origine israelita. Il veterinario Meir Levy, la collega Maunela Parretta insieme a Michela D’Antoni e Giuseppe Roma dell’omonima clinica veterinaria di Castelvetrano, hanno eseguito gli interventi di sterilizzazione su 10 cani e 4 gatti , individuati e prelevati da Elena Martorana, Gabriella Becchina e Corrine Tamburello dell’Enpa di Castelvetrano.

L’iniziativa ha avuto il patrocinio del comune di Castelvetrano e dell’Asp provinciale . I cani trattati stanno tutti bene e tra qualche giorno verranno rimessi in libertà. Elena Martorana e Gabriella Becchina mentre coccolano le cagne in attesa dell’intervento, ci raccontano della situazione dei cani in città. Sarebbero 700 circa i randagi in circolazione e tantissime le cucciolate presenti in alcuni quartieri periferici. La situazione sfiora l’emergenza. Il canile, ancora chiuso, a giorni dovrebbe riaprire. La sterilizzazione è determinante per avere un controllo sul randagismo. Ovvio che neanche la riapertura del canile potrà colmare le rinnovate esigenze ,fin qui rappresentate dagli animalisti.

Anche Anna Calderone dell’Oipa, insieme ad altri volontari si occupa di sterilizzazione. Fanno eseguire l’intervento , solo sui cani di strada che vengono adottati . Il problema va affrontato e con urgenza. Il solo impegno dei volontari non basta. Molti i cani che vengono eliminati, perche danno fastidio, con il barbaro sistema delle polpette avvelenate. I cani sono troppi e potrebbero di molto aumentare se non s’interverrà con progetti di rete tra, istituzioni pubbliche associazioni animaliste. Elena, Gabriella, e Corinne sanno tutto sui cani della città. Dove preferiscono vivere come si muovono e dove si riproducono. Non sono dei tecnici.

Come tanti animalisti, amano i cani e li rispettano . Li vanno a trovare e se si ammalano cercano di curarli. Qualsiasi cosa potranno fare, anche all’interno di progetti mirati per loro . tutto questo non sarà mai solo lavoro. Sono le belle storie di volontariato . Sono storie intrise di sensibilità e impegno sociale e che vanno condivise con altre associazioni presenti nel territorio.. Il medico veterinario israelita Meir Levy , ci racconta di questa esperienza castelvetranese.

Arrivo da Perugia, con l’ Enpa- afferma- per venire in aiuto ai nostri amici che hanno chiesto l’ intervento mirato. Grazie alla clinica dei colleghi D’Antoni e Roma, abbiamo fatto 10 operazioni di sterilizzazione, presso sala operatoria della clinica veterinaria. Torneremo presto, con altra azione mirata, portando pure un’ambulanza veterinaria che potrà prendere i cani in strada.