Un intervento tempestivo e provvidenziale quello effettuato dai Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara che ha consentito di salvare in extremis una donna che, in un momento di profonda disperazione, stava per compiere l’insano gesto di togliersi la vita. La stessa, infatti, dopo essersi allontanata dalla propria abitazione, aveva manifestato i suoi propositi suicidari al proprio convivente che, impaurito, aveva immediatamente contattato di Carabinieri. Mentre i militari si ponevano alle ricerche, una militare è riuscita a contattare telefonicamente la donna nel tentativo di rassicurarla e di capire dove potesse essere. La telefonata si è conclusa soltanto dopo che la pattuglia dei Carabinieri è riuscita a trovare la donna, in uno stato confusionale e immersa tra le lacrime, sul lungomare ovest di Tre Fontane, mentre stringeva tra le mani un bigliettino riportante le sue drammatiche ma scongiurate intenzioni.
Dopo averla ascoltata e confortata è giunto sul posto anche il personale sanitario per gli opportuni accertamenti.