Nella giornata di ieri, lunedì 20 maggio 2019, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo hanno svolto una operazione ad ampio raggio, che ha visto il coinvolgimento di tutte le Stazioni e della Sezione Radiomobile, finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, all’esito della quale è stato tratto in arresto, per il reato detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, G. G., 43 enne, disoccupato, già gravato da precedenti di polizia.

Nello specifico, l’uomo è stato fermato dai Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara, guidati dal Luogotenente Vincenzo Bonura, nel corso della citata attività antidroga, ed è subito sembrato sospetto l’atteggiamento dell’uomo, il quale si mostrava particolarmente nervoso durante il controllo. Da qui la decisione di svolgere ulteriori accertamenti estendendo la perquisizione anche al domicilio dell’arrestato. Tale attività dava riscontri positivi, infatti, si rinvenivano duecento grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, suddivisa in dosi pronte per essere immesse sul mercato e abilmente occultate all’interno di un cuscino della camera da letto, nonché 4 coltelli a serramanico e un bilancino di precisione, tutto immediatamente posto sotto sequestro. Lo stupefacente, se fosse stato immesso sul mercato illecito al dettaglio, avrebbe fruttato oltre duemila euro.
Al termine delle formalità di rito, il giovane è stato ristretto in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida che verrà celebrata innanzi al Giudice del Tribunale ordinario di Marsala. Durante il servizio straordinario, i Carabinieri hanno controllato oltre 80 persone a bordo di 60 veicoli e sono state elevate diverse contravvenzioni al Codice della Strada.

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA